27 marzo: domande seminario etica professionale

Andare in basso

27 marzo: domande seminario etica professionale

Messaggio  pierluigi.i il Gio Mar 27, 2008 7:57 pm

Ragazzi queste sono le domande che sono emerse. Se qualcuno vuole aggiungerle può farsi avanti entro e non oltre le 16:00 di venerdì 28 c.m. , che è l'ultimatum datoci da Francesca.


• Perché l’ipocrisia è un male in sè per sé?

• Cosa distingue il rito dal puro piacere?Poichè l’uomo che non può esserne consapevole, come si fa a non vivere in una continua illusione?

• Perché l’agire rituale non scade in una mera ripetizione di ciò che si sta facendo, trascurando così il fine ultimo per cui tale rito ha luogo?

• Cosa significa nel lavoro di ogni giorno pensare non “al fine proprio e limitato di quella determinata azione …” , ma al “bene in senso assoluto”?

• In che senso l’ateo può interpellare l’assoluto? (pag. 8 )

• Che cosa si intende per “amore responsabile”? Perché assume “dignità morale”?

• Secondo lei quanto è importante scegliere l’azienda per la quale si lavora, nell’ottica della santificazione della propria attività?

• Quali contesti storici e fenomeni culturali hanno portato al prevalere odierno del moralismo sulla morale?

• “Certezza della pena” è uno slogan molto utilizzato di recente, secondo lei ispirato da moralismo o cos’altro?

• Le linee guida di principi morali, oltre che da un credo religioso, da cosa possono essere tratti?

• Come tali principi potrebbero ispirare leggi efficaci di un paese multi-etnico-religioso-culturale?

• Mi ispiro al suo testo per chiederle risposta alla domanda: “che caratteristiche ha un uomo giusto”?

Come distinguere il bene e il male? Ed in particolare come riconoscere il bene assoluto?

• Come si applicano i concetti esposti alla vita lavorativa e in generale a quella di tutti i giorni?

• Da cosa derivano le regole? A cosa bisogna ispirarsi nel crearle?

• Quali sono i comportamenti concreti che consentono di non scadere nel moralismo ma di arrivare ad un agire rituale?

• Quanto la religione e la chiesa hanno influito sul significato odierno di morale?

• Cronologicamente è nata prima la religione o l’etica?



Ciauzzz

pierluigi.i

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 26.02.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: 27 marzo: domande seminario etica professionale

Messaggio  michelangelo.dp il Ven Mar 28, 2008 12:28 pm

io aggiungerei:

"può in qualche modo l'intentio recta portare automaticamente all'intentio obliqua?
Se la risposta è negativa, quali passi partendo dall'i.r. bisogna tentare di compiere?"
avatar
michelangelo.dp

Messaggi : 95
Data d'iscrizione : 19.02.08
Età : 37

Visualizza il profilo http://www.GOerasmusGO.eu

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum